venerdì 23 febbraio 2024

Rientrando a casa

Rientrando a casa
Giornate così, come quella che stava terminando, lo facevano sentire vivo. Piene di ritmo e di cambiamenti, di cose diverse da fare e persone diverse con cui parlare. Si sentiva libero dalle noiose routine e dai tempi morti della vita in ufficio.
Stava guidando verso casa soddisfatto, e assaporava il desiderio di aprire la porta e trovarla ancora sveglia a leggere sul divano. Per lui l'amore era anche così: potersi ritrovare nella mezza luce di un'abat-jour che illumina un libro e raccontarsi la giornata. Il silenzio dell'ora tarda, il televisore spento, il profumo di lei nella sala, il sapore di due gocce di grappa nel bicchiere, la pace e la stanchezza insieme. Si sarebbe sentito accolto da quella atmosfera riposante e serena. Avrebbe allentato la cravatta e sbottonato la camicia e l'avrebbe ascoltava parlare a bassa voce, intuendo il suo umore dal tono e dalla luce nei suoi occhi.
Avrebbe sollevato la gamba sui cuscini del divano perché si adagiasse sul suo busto e tra le sue braccia, a godersi il silenzio della notte, la penombra e la comunione. Avrebbe cercato le sue labbra e la sua pelle, e l'espressione del suo volto mentre ascoltava crescere il suo respiro e il suo piacere.

10 aprile 2017

Visualizzazioni: 2025
Inserisci un commento
Commento
Nickname
Voto
Nessuno 1 2 3 4 5
Codice di controllo
Digita il codice di controllo
Digita il codice di controllo


Voto
5
Pagine correlate
  • Allontanarsi per sopravvivere
    Si allontanarono per sopravvivere, perché la certezza quotidiana che la vita dell'altra sarebbe proseguita anche senza la propria sarebbe stata una ferita lacerante
    Pubblicata il:26/12/2017
    Voto
    5
    Commenti
    0
  • Arricchirsi dello stare insieme
    Finita la cena si allungavano...
    Pubblicata il:15/01/2015
    Voto
    5
    Commenti
    0
  • Cena per due
    Aspettava che lei si sedesse...
    Pubblicata il:24/08/2015
    Voto
    5
    Commenti
    0
  • Creare comunità
    Lo spettacolo che continuiamo ad inscenare ha stancato
    Creare comunità. È questo che deve fare un partito. Creare una comunità in cui le persone si riconoscano. Condividano valori ed obiettivi. Si sentano a casa. Si sentano tra simili. Il Partito Democratico è ancora capace di offrire una casa al suo e
    Pubblicata il:20/06/2016
    Voto
    5
    Commenti
    1
  • Distacchi
    Si chiedeva da quanto tempo il cuore di lei non fosse più in quella stanza
    Guardava l'orizzonte e lo sentiva nella sua carne dilaniata...
    Pubblicata il:24/07/2013
    Voto
    4
    Commenti
    0
  • Energie inaspettate
    Quando amano davvero, gli uomini sono migliori...
    Pubblicata il:10/02/2013
    Voto
    5
    Commenti
    0
  • Esperienze
    Dedicato alle persone che ci hanno fatto crescere
    Questa notte ritardo al mio appuntamento con le ore del silenzio. Un silenzio che simula quiete ed invece è tuono, e pioggia scrosciante, e vento, e tempesta...
    Pubblicata il:17/11/2015
    Voto
    5
    Commenti
    2
  • Il suo castello
    Armature, protezioni e prigioni
    Così si sentiva in quell’istante: costretto dalle armature, dalle corazze e dalle maglie di ferro che la vita gli aveva fatto indossare per proteggersi. E di cui non vedeva l’ora di liberarsi
    Pubblicata il:19/03/2018
    Commenti
    0
  • Il suo viso
    Il disegno degli zigomi era più nitido. I contorni delle labbra e la piega della bocca verso il basso seducenti.
    Pubblicata il:04/07/2018
    Voto
    5
    Commenti
    0
  • La mia casa
    La mia casa non è quello che c'è fuori di me
    La mia casa è fatta di poche assi...
    Pubblicata il:22/09/2015
    Voto
    5
    Commenti
    0
  • La scogliera
    Il cuore in tempesta
    Non dormiva più da ore. Guardò fuori dall'ampia vetrata inglese, dietro la testata del letto di quella casa di legno con gli smalti e la vernice divorati dalla salsedine...
    Pubblicata il:13/01/2018
    Voto
    5
    Commenti
    2
  • Lezioni di inglese
    Insegnando, apprendeva qualcosa di sé
    Le tre ore a settimana concordate per riabituarlo alla conversazione diventarono in breve il momento più atteso
    Pubblicata il:12/01/2018
    Voto
    5
    Commenti
    1
  • Manifesto per un'umanità più felice
    RIFLESSIONI E PROPOSITI IN VISTA DEL CONGRESSO NAZIONALE DEL PARTITO DEMOCRATICO
    C’è un incendio che divampa in Europa. Alimentato da un forte vento di rabbia e rancore. L’unica acqua che potrà spegnerlo sarà prendersi cura delle persone. Prendersi cura è l’unica forma per ricreare una comunità di luoghi e di prossimità...
    Pubblicata il:04/12/2018
    Voto
    5
    Commenti
    0
  • Nel silenzio dell'aurora
    Riflessioni prima del risveglio della città
    Ripensandoli e rivivendoli nella sua mente, gli sembrava che non si vivesse che per essi...
    Pubblicata il:29/11/2013
    Commenti
    0
  • Orbite notturne
    Le loro vite avevano ripreso ritmi diversi. Restava lo sconvolgimento dell'istante in cui le anime si erano passate accanto. L'impetuoso innalzarsi delle maree del cuore. Le parole che come onde gigantesche pervadevano le menti, penetrandole e
    Pubblicata il:13/09/2017
    Voto
    4
    Commenti
    0
  • Pensieri nella notte
    Ci sono notti in cui il cuore sprofonda in tunnel silenziosi e bui, dove scorrono torrenti di parole che vorresti raccogliere con le braccia, perché al mattino non ci saranno più, ma sono come l'acqua e non riesci a trattenerle. E sorvoli su un do...
    Pubblicata il:21/04/2017
    Voto
    5
    Commenti
    0
  • Persone che ci fanno sentire la vita
    A volte incontriamo persone in cui ritroviamo la parte più viva di noi stessi...
    Pubblicata il:19/12/2016
    Voto
    5
    Commenti
    0
  • Rientri
    Terminano anche i viaggi più lunghi
    ora riapprodava nel suo porto, a ricucire le vele lacerate dal vento e dal tempo...
    Pubblicata il:10/10/2013
    Voto
    5
    Commenti
    0
  • Risveglio
    Le prime luci del mattino disegnavano i contorni della camera. Era sveglio e si muoveva piano, per lasciarla dormire
    Pubblicata il:16/11/2016
    Commenti
    0
  • Ritrovare la strada
    Voglio proprio vedere se riesci a ritrovare la strada. Senza la mappa dei miei occhi, senza l'aiuto delle mie mani. Dopo che gli uccelli hanno mangiato tutte le parole che ho lasciato sul sentiero
    Pubblicata il:20/09/2018
    Voto
    5
    Commenti
    0
  • Scalare la vita
    Le persone che frequento...
    Pubblicata il:19/03/2013
    Voto
    5
    Commenti
    0
  • Seduzione
    Sentirsi catturati, e catturare.
    Da ragazzo divorava l'amore....
    Pubblicata il:10/12/2015
    Voto
    5
    Commenti
    1
  • Sentirsi sperduti
    Spesso era mentre guidava...
    Pubblicata il:28/09/2016
    Commenti
    0
  • Sorgenti
    Quante volte nel silenzio dell'aurora ho ascoltato il gorgoglìo di questa sorgente e mi sono affacciato all'acqua increspata, specchiandomi nel tuo viso e poi nel mio. Quante volte ho affondato le mani nell'immagine riflessa e bevuto a questa fonte,
    Pubblicata il:24/07/2017
    Commenti
    0

Giorgio Alessandrini

Analista dati delle politiche per il lavoro per la Regione Emilia-Romagna. Ex funzionario amministrativo di INA-Assitalia, poi Generali. Appassionato delle vette e del mare; di emozioni; della vita. E di politica come strumento di risoluzione dei problemi reali.

© Giorgio Alessandrini 2017
powered by Infonet Srl Piacenza
Privacy Policy
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.
Maggiori informazioniOK
- A +