venerdì 23 febbraio 2024

Sopravvivere

Voleva dal mare un nuovo modo di ascoltare la vita

Sopravvivere
Si era seduto sulla scogliera. Guardava la brace di quella sigaretta che non fumava. Lo raggiungevano gli spruzzi nebulizzati delle onde più fragorose, e il mare gli entrava nell'anima e gli parlava. Era sopravvissuto alla fine uscendo da una porticina laterale ed era tornato lì, ad ascoltare dal mare quante volte e in quanti modi era morto, e quante volte e come era rinato. Questa volta non era stata una perdita o un distacco. Il suo corpo gli stava parlando e lui non riusciva a sentirlo, finché non aveva urlato. 
La vita gli aveva già insegnato più volte a quali emozioni e passioni dare ascolto, a buttare il superfluo, ad aprirsi al nuovo senza dimenticare nulla del passato. Eppure stavolta non era stato capace di sentire quell'urlo interiore, che invece aveva udito così distintamente nei distacchi più laceranti. Si chiedeva se aveva fatto nuovi errori, se aveva inseguito miraggi senza importanza. Voleva dal mare un nuovo modo di ascoltare la vita. Voleva che il mare gli insegnasse ancora a leggerlo negli occhi delle persone care. 

________________________
Giorgio, 28 agosto 2013

Visualizzazioni: 2542
Inserisci un commento
Commento
Nickname
Voto
Nessuno 1 2 3 4 5
Codice di controllo
Digita il codice di controllo
Digita il codice di controllo


Voto
5
Pagine correlate
  • 7 luglio...
    Ci misuriamo tutta la vita con il mistero dell’amore. Con le grandi e travolgenti passioni e gli strazianti e laceranti distacchi
    Pubblicata il:09/07/2019
    Voto
    5
    Commenti
    2
  • Allontanarsi per sopravvivere
    Si allontanarono per sopravvivere, perché la certezza quotidiana che la vita dell'altra sarebbe proseguita anche senza la propria sarebbe stata una ferita lacerante
    Pubblicata il:26/12/2017
    Voto
    5
    Commenti
    0
  • Arrampicate interiori
    Raggiungere le vette
    Uno scalatore si riconosce dalle mani...Viene da lontano. Da luoghi per lo piu' inaccessibili all'uomo comune.
    Pubblicata il:20/04/2019
    Voto
    5
    Commenti
    1
  • Braci ardenti
    Perdersi e ricercarsi nel vuoto di un abbandono
    Nell’intensità di quegli istanti ritrovava perfettamente sé stesso...
    Pubblicata il:02/11/2012
    Voto
    4
    Commenti
    0
  • Brezza
    Cambiamenti...
    Se sarà una brezza...
    Pubblicata il:19/04/2013
    Commenti
    0
  • Camera con vista
    Erano giorni in cui si sentiva stanca e stressata. Nessun malessere. Solo le mille piccole sollecitazioni del quotidiano a cui prestare attenzione e cura. Il lavoro sempre uguale e tiratissimo. La casa da mandare avanti. Una figlia che guardava sbo
    Pubblicata il:13/05/2019
    Voto
    5
    Commenti
    0
  • Custodisco emozioni
    Non colleziono cose. Custodisco emozioni.
    Pubblicata il:26/05/2013
    Voto
    5
    Commenti
    0
  • Due grandi fortune
    La prima è quella di aver vissuto molte vite
    Pubblicata il:27/07/2019
    Voto
    5
    Commenti
    0
  • Elezioni Europee 2019
    L’Europa per me è stata anche questo: in vacanza a Berlino, sono crollato per strada. Ambulanza. Operazioni. Emorragia. Crisi cardiaca. Stent. Quindici giorni alla Clinica Charite. Uscito con le mie gambe. Costo: zero euro. A me essere in Europa pi
    Pubblicata il:22/05/2019
    Commenti
    0
  • La contessa
    Lo accolse nella sala degli specchi. Un salone col soffitto a volta affrescato con scene di caccia e grandi vetrate che davano sui giardini interni...
    Pubblicata il:13/09/2016
    Voto
    5
    Commenti
    0
  • La mia casa
    La mia casa non è quello che c'è fuori di me
    La mia casa è fatta di poche assi...
    Pubblicata il:22/09/2015
    Voto
    5
    Commenti
    0
  • Le parole che non ti ho detto
    Nella città ferma per l’epidemia, il rumore di fondo era scomparso. Le orecchie si riabituavano al silenzio, e dai balconi soleggiati si iniziavano a percepire suoni insoliti e distanti. Il pianto di un bambino nel caseggiato di fronte. I latrati d
    Pubblicata il:15/03/2020
    Voto
    5
    Commenti
    0
  • Libri di vetta
    Si erano messi in cammino a metà pomeriggio. L’idea era di arrivare al rifugio in tempo per la cena, andare a dormire presto e verso le sei del mattino iniziare l’avvicinamento alla parete. Il meteo dava bel tempo e non si vedevano rischi ...
    Pubblicata il:01/03/2020
    Voto
    5
    Commenti
    0
  • L'inaspettato
    Ci muove lo stupore...
    Pubblicata il:17/06/2013
    Commenti
    0
  • Magie
    Tutti hanno momenti impressi nel cuore..
    Dal momento in cui l'aveva conosciuta, solo pochi giorni prima, si sentiva incamminato verso la gioia...
    Pubblicata il:17/06/2016
    Voto
    5
    Commenti
    0
  • Notti in Namibia
    L'immensità dell'universo parte da noi
    Più la osservava, e più quell’immensa cicatrice del firmamento gli sembrava una porta d’accesso per l’universo. La mente si spalancava alla luce. Le idee, che nel buio cittadino soffrivano costrette e confuse in spazi angusti, ora si distanziavano...
    Pubblicata il:26/10/2019
    Voto
    5
    Commenti
    0
  • Pensieri nella notte
    Ci sono notti in cui il cuore sprofonda in tunnel silenziosi e bui, dove scorrono torrenti di parole che vorresti raccogliere con le braccia, perché al mattino non ci saranno più, ma sono come l'acqua e non riesci a trattenerle. E sorvoli su un do...
    Pubblicata il:21/04/2017
    Voto
    5
    Commenti
    0
  • Persone che ci fanno sentire la vita
    A volte incontriamo persone in cui ritroviamo la parte più viva di noi stessi...
    Pubblicata il:19/12/2016
    Voto
    5
    Commenti
    0
  • Quello che siamo
    Siamo quello che abbiamo vissuto
    i dolori che abbiamo provato...
    Pubblicata il:25/05/2012
    Voto
    5
    Commenti
    0
  • Rientri
    Terminano anche i viaggi più lunghi
    ora riapprodava nel suo porto, a ricucire le vele lacerate dal vento e dal tempo...
    Pubblicata il:10/10/2013
    Voto
    5
    Commenti
    0
  • Rinascere
    Oltre il dolore, oltre l'orrore
    La attese. Fino a quando...
    Pubblicata il:14/08/2014
    Voto
    5
    Commenti
    4
  • Ritrovare la strada
    Voglio proprio vedere se riesci a ritrovare la strada. Senza la mappa dei miei occhi, senza l'aiuto delle mie mani. Dopo che gli uccelli hanno mangiato tutte le parole che ho lasciato sul sentiero
    Pubblicata il:20/09/2018
    Voto
    5
    Commenti
    0
  • Seduzione
    Sentirsi catturati, e catturare.
    Da ragazzo divorava l'amore....
    Pubblicata il:10/12/2015
    Voto
    5
    Commenti
    1
  • Sulle vette
    Dolomiti del Brenta - Castelletto Inferiore, via lunga Kiene
    Dopo l'abbraccio col compagno di cordata...
    Pubblicata il:11/01/2012
    Voto
    4
    Commenti
    0

Giorgio Alessandrini

Analista dati delle politiche per il lavoro per la Regione Emilia-Romagna. Ex funzionario amministrativo di INA-Assitalia, poi Generali. Appassionato delle vette e del mare; di emozioni; della vita. E di politica come strumento di risoluzione dei problemi reali.

© Giorgio Alessandrini 2017
powered by Infonet Srl Piacenza
Privacy Policy
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.
Maggiori informazioniOK
- A +