venerdì 23 febbraio 2024

Una strada senza locande

Una strada senza locande
Lei si abbandonava alle sue attenzioni e alla sua voce calda e rassicurante. Lo sentiva vicino, e il suo cuore sfociava dolcemente in quel mare, come l'approdo inevitabile di un grande fiume. Lui avvertiva l'energia e la potenza di quella corrente. La riconosceva e la accoglieva senza riuscire a fondersi con essa, come due acque a temperature diverse. Avrebbe voluto restare tra le carezze e i sussurri, e riposarsi in quel tepore tranquillo. Invece stava già confrontandosi con quella parte di sè che lo osservava. Quell'ombra che portava tutti i segni e le cicatrici del passato e correva senza sosta verso una strada che sembrava non avere mai locande. 

Giorgio, 26 mar 2014 


Visualizzazioni: 3686
Commenti
    • 01/03/2018 00:23:25 Utente Anonimo Dice
    • La condanna per chi subisce l''onta della costante delusione per una realtà che non é aderente alle proprie aspettative, se non altro per i principi in cui saldamente crede.
    • Voto
      5
Inserisci un commento
Commento
Nickname
Voto
Nessuno 1 2 3 4 5
Codice di controllo
Digita il codice di controllo
Digita il codice di controllo


Voto
5
Pagine correlate
  • Addormentarsi abbracciati
    Quando il tempo insieme non bastava mai...
    Pubblicata il:04/02/2014
    Voto
    5
    Commenti
    0
  • Bollicine
    Come bollicine che lentamente si distaccano e risalgono verso la superficie, i ricordi affioravano alla sua mente per disperdersi...
    Pubblicata il:23/06/2014
    Commenti
    1
  • Brezza
    Cambiamenti...
    Se sarà una brezza...
    Pubblicata il:19/04/2013
    Commenti
    0
  • Di lei sapeva quasi tutto
    Di lei sapeva quasi tutto...
    Pubblicata il:12/05/2015
    Voto
    5
    Commenti
    0
  • Dopo l'uragano
    Placato l'uragano si stringevano l'uno all'altra...
    Pubblicata il:05/12/2014
    Voto
    5
    Commenti
    0
  • Gabbie invisibili
    Coazione a ripetere
    Inconsciamente si negava una vita diversa.
    Pubblicata il:29/10/2016
    Voto
    5
    Commenti
    1
  • Incanti d'estate
    Erano le due e il paese ormai dormiva. Davanti allo specchio si passava lentamente il latte detergente sul viso, cercando di placare in una routine ripetitiva il tumulto di emozioni e sentimenti contrastanti che la stavano dilaniando.
    Pubblicata il:21/07/2021
    Commenti
    0
  • Incontri
    Un marito scelto presto, da ragazza. Anni intensi di condivisione ora si consumavano nei silenzi e nella distanza delle anime, come la fiammella di una candela alla fine. Ogni cosa sembrava allontanarli. L’intensità delle professioni,
    Pubblicata il:18/03/2021
    Voto
    5
    Commenti
    0
  • Io non sono di nessuno...
    Io non sono di nessuno. Quante volte se lo era detto per proteggersi, sapendo che non era vero...
    Pubblicata il:12/07/2014
    Voto
    5
    Commenti
    0
  • Lezioni di inglese
    Insegnando, apprendeva qualcosa di sé
    Le tre ore a settimana concordate per riabituarlo alla conversazione diventarono in breve il momento più atteso
    Pubblicata il:12/01/2018
    Voto
    5
    Commenti
    1
  • Notti in Namibia
    L'immensità dell'universo parte da noi
    Più la osservava, e più quell’immensa cicatrice del firmamento gli sembrava una porta d’accesso per l’universo. La mente si spalancava alla luce. Le idee, che nel buio cittadino soffrivano costrette e confuse in spazi angusti, ora si distanziavano...
    Pubblicata il:26/10/2019
    Voto
    5
    Commenti
    0
  • Nuove strade per la nostra vita
    Ci sono momenti in cui si tratta solo di fare un passo, e nuove strade si apriranno davanti. Forse saranno difficili ed erte, ma che importa? L'entusiasmo della scoperta ...
    Pubblicata il:12/05/2016
    Voto
    5
    Commenti
    0
  • Rinascere
    Oltre il dolore, oltre l'orrore
    La attese. Fino a quando...
    Pubblicata il:14/08/2014
    Voto
    5
    Commenti
    4
  • Ritrovare la strada
    Voglio proprio vedere se riesci a ritrovare la strada. Senza la mappa dei miei occhi, senza l'aiuto delle mie mani. Dopo che gli uccelli hanno mangiato tutte le parole che ho lasciato sul sentiero
    Pubblicata il:20/09/2018
    Voto
    5
    Commenti
    0
  • Viaggi solitari
    Lunghi giorni di distanza, e ora potevano rivedersi. Lei chilometri di strada. Lui migliaia nel cuore, per ritrovarsi lontanissimo da dove era partito. Ne immaginava e desiderava la pelle e il respiro. Le parole e i racconti sarebbero diventati ve...
    Pubblicata il:09/08/2016
    Commenti
    0

Giorgio Alessandrini

Analista dati delle politiche per il lavoro per la Regione Emilia-Romagna. Ex funzionario amministrativo di INA-Assitalia, poi Generali. Appassionato delle vette e del mare; di emozioni; della vita. E di politica come strumento di risoluzione dei problemi reali.

© Giorgio Alessandrini 2017
powered by Infonet Srl Piacenza
Privacy Policy
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.
Maggiori informazioniOK
- A +