venerdì 23 febbraio 2024

Anastasio, il penultimo dei Mohicani..

L'imbarazzante mail di Claudio Anastasio

Anastasio, il penultimo dei Mohicani..
Il discorso alla Camera di Mussolini del 3 gennaio del 1925 è considerato dagli storici l'inizio della dittatura fascista. Fino a quel giorno, Mussolini si trovava in forte difficoltà per la pressione esercitata dalle opposizioni a causa delle evidenti, anche se negate, responsabilità di persone a lui contigue nell'assassinio di Giacomo Matteotti.

Assumendo su di sé la responsabilità morale degli eventi, con quell'intervento il duce riprese in mano la situazione e la ribaltò a suo favore dando avvio, con le "leggi fascistissime" introdotte tra 1925 e il 1926, alla progressiva limitazione delle libertà e all'instaurazione del regime. 

Ignoro quali siano state le motivazioni che hanno spinto il signor Anastasio, manager di un'azienda pubblica dalle funzioni delicatissime (gestisce il software e i servizi informatici di Inps, Istat e Inail) a rimaneggiare goffamente il discorso di Mussolini per adattarlo ad una grottesca mail indirizzata ai membri del suo Consiglio di Amministrazione. 

Faccio però notare che i casi possono essere due: 

  1. o il Signor Anastasio ha pensato di avere un'idea originale e che il brano, vecchio di quasi 100 anni, non fosse poi così conosciuto da sollevare un vespaio tremendo, nel qual caso siamo di fronte ad un povero sprovveduto; 
  2. oppure il signor Anastasio era perfettamente consapevole che la citazione sarebbe stata riconosciuta e intendeva mandare un avviso chiaro al suo Consiglio di Amministrazione, e allora avevamo - per fortuna ora non più - un manager pubblico dotato di una protervia che rasenta i sintomi dello squilibrio mentale. 
Ecco un altro caso di persona con funzioni pubbliche che si mostra palesemente inadeguata al ruolo. Come ormai quasi ogni giorno. 

Un segnale preoccupante del livello culturale delle classi dirigenti di questo paese, e di quello dei fedelissimi chiamati a sostenerle. 
Vedremo altro. Vedremo di peggio.

_________________________________
Giorgio Alessandrini, 14 marzo 2023

Visualizzazioni: 404
Inserisci un commento
Commento
Nickname
Voto
Nessuno 1 2 3 4 5
Codice di controllo
Digita il codice di controllo
Digita il codice di controllo
Pagine correlate
  • 9 maggio 1978 - Il delitto Moro
    Avevamo solo 18 anni, ma che fosse Storia lo sapevamo già allora.
    Pubblicata il:09/05/2021
    Commenti
    0
  • Biot traditore
    Gli agi acquisiti considerati irrinunciabili. Giustificazioni che rivelano inconsistenza e educazione approssimativa, come tante altre se ne vedono tutti i giorni, ma stonate se provenienti da chi “ha servito il Paese”. Nel bisogno le case si vendo
    Pubblicata il:02/04/2021
    Commenti
    1
  • Bonaccini contro liste bloccate
    Mi fa piacere che Stefano Bonaccini si sia espresso così chiaramente a favore della eliminazione delle liste bloccate. È in ritardo di 10 anni, ma meglio tardi che mai.
    Pubblicata il:06/02/2022
    Commenti
    0
  • Come perdere elezioni imperdibili
    Come mai, in un paese di 334milioni di abitanti, il partito democratico americano è riuscito a contrapporre un settantasettenne senza particolare carisma al più ridicolo e inadeguato (e ce ne sono stati tanti) presidente della storia degli Stati Un
    Pubblicata il:04/11/2020
    Commenti
    0
  • Cosa cambierà dopo l'invasione dell'Ucraina
    Per non cadere nel baratro di nuove guerre, non mi sembra che ci siano altre alternative che correre più veloce. Più cultura, più saperi, più abilità, più tecnologia. Più futuro.
    Pubblicata il:06/03/2022
    Commenti
    0
  • Forza segretario, possiamo fare meglio!
    Letta e le nuove proposte elettorali
    Anche se ormai dispero di essere ascoltato, come militante considero questo tipo di comunicazione un errore politico ed economico.
    Pubblicata il:14/08/2022
    Commenti
    0
  • Il nuovo feudalesimo
    Mail alla Segretaria del Partito Democratico
    Quindi, Elly, che Italia ed Europa vogliamo? Che ce ne facciamo di una società in cui la ricchezza prodotta non viene equamente ripartita? È questa la intollerabile realtà che difendiamo?
    Pubblicata il:24/08/2023
    Voto
    5
    Commenti
    0
  • Il Premier "eletto dal popolo"
    La riforma istituzionale proposta da Meloni
    Il disegno di legge costituzionale per l’introduzione dell’elezione diretta del Presidente del Consiglio dei ministri è un guazzabuglio da cestinare immediatamente
    Pubblicata il:10/11/2023
    Voto
    5
    Commenti
    2
  • Irpef, chi paga davvero le tasse
    Per ognuno che versa un euro, due non pagano niente
    Quotidianamente ormai, i giornali italiani segnalano le gravi disuguaglianze nella distribuzione della ricchezza e l’iniquità del carico fiscale.
    Pubblicata il:16/01/2024
    Commenti
    0
  • La beffa per i lavoratori dipendenti e pensionati
    La riforma fiscale del governo Draghi e invece l’equità.
    Il MEF pubblica dati sulle entrate tributarie e sulle dichiarazioni annuali per le diverse categorie di imposta. Con fogli excel e un po’ di pazienza ne ho analizzato gli andamenti degli ultimi 20 anni.
    Pubblicata il:23/12/2021
    Voto
    5
    Commenti
    1
  • La cartolina
    Equivoci della tecnologia
    Racconto surreale degli equivoci in cui si può incorrere nell'era digitale.
    Pubblicata il:06/11/2021
    Voto
    5
    Commenti
    1
  • La destra ripropone la flat tax. Ancora...
    Senza vergogna Berlusconi propone il 23% e Salvini addirittura il 15%
    Nelle assurde proposte politiche di questa destra esiste in realtà un filo conduttore comune. L’idea che il pianeta non basti per tutti, e solo i più forti abbiamo il diritto di sfruttarlo e depredarlo come meglio possono. Gli altri si fottano.
    Pubblicata il:24/08/2022
    Commenti
    0
  • La tassa di successione di Letta
    Sulla comunicazione abbiamo ampi margini di miglioramento!
    Pubblicata il:21/05/2021
    Commenti
    0
  • Le dimissioni di Zingaretti
    Stanno esplodendo tutte le contraddizioni irrisolte di questo partito. Dalla mancanza di una chiara linea politica alla autoreferenzialità di una classe dirigente che sembra vivere sulla luna. Probabilmente ci faremo molto male..
    Pubblicata il:04/03/2021
    Commenti
    0
  • Litigare sul nulla?
    Ancora una sconfitta alle comunali
    Avrei preferito stare zitto. Tanto questo partito non sta ad ascoltare. Ma visto che dopo l’ultima sconfitta riparte l’immancabile farsa di nascondere lotte tra persone dietro fragili e improbabili diatribe sui contenuti, dirò il mio modesto parere
    Pubblicata il:30/05/2023
    Commenti
    0
  • Ma quale potrà mai essere la matrice?
    Anche se il fatto che alle manifestazioni no-vax spuntino sempre fuori i fascisti ha pur sempre un significato, distinguerei. I primi mi sembra che abbiano un problema di percezione della realtà. I secondi di legalità.Le loro formazioni vanno sciol
    Pubblicata il:10/10/2021
    Commenti
    0
  • Non è maschilismo, Signora De Biase
    Alcuni sono più uguali degli altri
    Come nella Fattoria degli animali di Orwell, il sistema delle candidature al Parlamento rende alcuni cittadini più uguali degli altri.
    Pubblicata il:11/08/2022
    Voto
    5
    Commenti
    2
  • Paola Egonu
    Se il Pd è alla ricerca di simboli, Paola Egonu è uno dei più potenti.
    Pubblicata il:15/10/2022
    Commenti
    0
  • PD: La farsa di un non-congresso
    Può una classe politica di centrosinistra in parlamento da più di vent'anni, molti dei quali al governo, indicarci oggi soluzioni come se non fosse essa stessa la responsabile dell'inazione e degli errori commessi? Con quale credibilità?
    Pubblicata il:02/12/2022
    Commenti
    0
  • Proibire le chiamate da call center
    Le chiamate dai call center ai numeri di casa per proporre nuovi contratti di energia, gas, telefonia e carta igienica dovrebbero essere proibite dalla legge. Se fatte sui cellulari, andrebbero aggiunte anche le frustate in piazza.
    Pubblicata il:16/12/2020
    Commenti
    0
  • Recensioni: Cambiare l'acqua ai fiori
    Recensioni: Cambiare l’acqua ai fiori Valérie Perrin, edizioni e/o. Josephine Hart aveva scritto: chi ha subìto un danno è pericoloso, sa di poter sopravvivere. Valérie Perrin racconta le conseguenze del dolore dal cuore della protagonista. Un viag
    Pubblicata il:12/10/2021
    Commenti
    0
  • Suggerimenti per Enrico Letta
    Buongiorno Segretario, I circoli del PD raccolgono con entusiasmo e passione la sfida di una importante opera di rinnovamento del Partito Democratico, finalmente riconosciuta apertamente nella sua relazione
    Pubblicata il:20/03/2021
    Commenti
    0

Giorgio Alessandrini

Analista dati delle politiche per il lavoro per la Regione Emilia-Romagna. Ex funzionario amministrativo di INA-Assitalia, poi Generali. Appassionato delle vette e del mare; di emozioni; della vita. E di politica come strumento di risoluzione dei problemi reali.

© Giorgio Alessandrini 2017
powered by Infonet Srl Piacenza
Privacy Policy
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.
Maggiori informazioniOK
- A +